Alessandri srl Alessandri srl
           
Ricerca veloce
 
Usa parole chiave per trovare il prodotto
Ricerca avanzata
Produttori
Informazioni
- RICHIESTA INFORMAZIONI
- AREA TECNICA
- ESPLOSI
- NOTE LEGALI
- CHI SIAMO
- CONTATTACI
- RICHIESTA PREVENTIVO
- FAQ
- PRIVACY
- RICHIESTA ASSISTENZA
- UTILIZZO DEL SITO
- 1) Home
- 2) Ricerca Veloce
- 3) Ricerca Produttori
- 4) Box Informazioni
- 5) Produzione
- 5.1) Tipo GE
- 5.1.1) GE Benzina
- 5.1.2) Scheda Prodotto
- 5.2) Servizio Usato
- 5.2.1) GE Usati
- 5.2.2) Scheda Usato
- 5.3) Noleggio
- 5.3.1) Noleggio 2
- 5.3.2) Noleggio 3
- 5.3.3) Noleggio 4
Cose c' è di nuovo?
 

 

 

Il compressore è un apparecchio elettromeccanico che sotto l’azione di un motore elettrico permette di utilizzare una certa quantità d’aria ad una pressione più elevata di quella atmosferica. 

 

Caratteristiche

Letteralmente si definisce compressore una macchina in grado di alzare la pressione di un gas attraverso un procedimento meccanico. Differisce dalla pompa comune perché può essere usato solo in presenza di fluidi per i quali valga il principio dei gas perfetti, chiamati fluidi comprimibili. Ogni macchina ha un suo rapporto di compressione definito dal rapporto fra la pressione assoluta di mandata e quella assoluta di ingresso. La dicitura 3:1, ad esempio, significa che il rapporto di compressione della macchina è 3.

 

Già nell’età del ferro (a partire quindi dal XII secolo a.C.) si stima che l’uomo avesse inventato il mantice, che raffinato durante i secoli, fu largamente impiegato a partire dal 1600 per creare ventilazione nei canali delle miniere. Azionati con motori a vapore, gli unici disponibili all’epoca, erano in grado di mandare aria compressa a considerevoli profondità nel sottosuolo per garantire ai minatori una corretta o perlomeno sostenibile presa d’aria. I modelli alternativi dell’epoca, sia pure con sempre più frequenti e moderne rivisitazioni, sono rimasti per lungo tempo quelli più comuni. Solo recentemente si sono affacciati sul mercato nuovi tipi di macchine, le volumetriche e le dinamiche.

 

Nell’accezione quotidiana, il termine compressore definisce quella macchina che è in grado di comprimere l’aria (o altro gas) aumentandone la densità e diminuendo il volume. Il gas così ottenuto ha una forte energia potenziale e una pressione elevatissima. In particolare, le macchine che comprimono aria, producono una pressione necessaria ad azionare attrezzi quali martelli pneumatici, pistole a spruzzo e sabbiatrici. Esistono però modelli che hanno tutt’altra funzione, come quelli stradali, sostanzialmente macchine utilizzate per appianare il manto stradale appena rifatto.

 

Dal punto di vista della fisica il compressore, in quanto operante su fluidi comprimibili, è una chiara applicazione della legge dei gas perfetti (P*V=n*R*T): esso riduce il volume di un gas e ciò produce un corrispondente aumento della pressione dello stesso. In questo si distingue dalla pompa che lavora con fluidi non gassosi, incomprimibili, generando solo il loro spostamento. Ogni macchina ha un suo rapporto di compressione definito dal rapporto fra la pressione assoluta di mandata e quella assoluta di ingresso.

 



Produzione, vendita e noleggio gruppi elettrogeni, generatori, motocompressori, elettrocompressori, motopompe, antincendio, usati - Alessandri s.r.l.
Copyright © 2017 ::::: Alessandri s.r.l. :::::
P.IVA: 01574510358
Powered by GEANET